Wird diese Nachricht nicht richtig dargestellt, klicken Sie bitte hier.

NEWSLETTER 4-20
All'attenzione di Gestori Patrimoniali e Trustee

SEMINARI LISFI E LSERFI

In considerazione della situazione attuale i corsi di aprile sulla LIsFi e i corsi di maggio sulla LSerFi sono stati rimandati alle seguenti date: 

Corso LIsFi:      Lunedì 21 settembre 2020                       
                         Lunedì 28 settembre 2020 

Corso LSerFi:    Lunedì 5 ottobre 2020                       
                          Lunedì 12 ottobre 2020 

Entrambi i corsi avranno una durata di mezza giornata e saranno ripetuti mattina e pomeriggio nelle date indicate. Vi sono ancora posti liberi per il corso LIsFi.

Chi fosse interessato può scaricare il modulo di iscrizione dal nostro sito (www.oadfct.ch rubrica formazione) e inviarcelo per e-mail o fax.

Chi si è già iscritto non deve fare nulla,  riceverà la comunicazione circa la data assegnata. Se non dovesse andare bene potrà richiedere lo spostamento della data al nostro segretariato per e-mail (segretariato@oadfct.ch). 

Per il corso LSerFi verranno inviati i moduli di iscrizione entro fine giugno. Qualora in settembre la situazione sanitaria non permettesse la tenuta dei corsi provvederemo a riprogrammarli.



SCADENZIARIO LISFI E LSERFI

Dal 1° gennaio 2020 le operazioni relative al prestito di strumenti finanziari e le operazioni non coperte con strumenti finanziari a favore di clienti privati sono vietate a meno che non vi sia un accordo scritto tra le parti (tali operazioni possono continuare ad essere effettuate se, per esempio, espressamente previste nel contratto di mandato).Le operazioni in essere all’1.1.2020 possono essere portate a conclusione ma non ne possono più essere aperte delle nuove senza specifico accordo scritto (art. 19 LSerFi).

 Dal 1° gennaio 2020 i clienti hanno diritto in qualsiasi momento di richiedere una copia del proprio dossier e di tutti i documenti e dati elaborati nell’ambito del contratto di gestione patrimoniale (art. 72 e 73 LSerFi). 

Entro il 30 giugno 2020 gli istituti finanziari ai sensi della LisFi devono registrarsi sul sito della FINMA e di seguito annunciarsi come illustrato nella Newsletter 3-20 (presente sul nostro sito). 

Entro 6 mesi dal suo riconoscimento gli istituti finanziari hanno l’obbligo di iscrizione ad un organo di mediazione. 

Entro il 31 dicembre 2021 ogni gestore patrimoniale (qui di seguito GP) dovrà procedere alla classificazione della clientela.Tutti i clienti devono automaticamente essere considerati clienti privati a meno che non rientrino nelle categorie dei clienti professionali o istituzionali previste dalla LSerFi.I clienti privati particolarmente facoltosi (patrimonio superiore ai 2 mio di franchi / patrimonio superiore a 500'000 franchi ma comprovata esperienza nel settore degli investimenti) possono scegliere l’opting out e richiedere così di essere classificati quali clienti professionali. Se tutti i clienti vengono considerati privati non è necessario procedere a nessuna classificazione. 

Entro il 31 dicembre 2021 i GP dovranno aver verificato l’appropriatezza (nel caso di consulenza) e  anche l’adeguatezza (nel caso di gestione patrimoniale) dell’attività svolta a favore del cliente. Dovranno quindi essere raccolte le informazioni e le prove riguardanti la situazione patrimoniale del cliente, le sue conoscenze e la sua capacità di assumersi rischi, etc. In pratica quanto già oggi contenuto nel profilo di rischio del cliente. 

Entro il 31 Dicembre 2021 il GP dovrà rendere conto della propria attività alla clientela secondo le nuove disposizioni di legge (art. 15 e 16 LSerFi). Dovranno essere parimenti rispettati i requisiti organizzativi e formali della LSerFi (ad esempio regolamento conflitto di interessi, formazione, eccetera). 

Periodo transitorio 01.01.2020 – 31.12.2021. Durante questi due anni i GP affiliati ad un OAD che già sono al beneficio delle Norme di Comportamento per Gestori Patrimoniali (NCGP) devono continuare a rispettarle e a soggiacere alla vigilanza degli OAD anche in quest’ambito. Nel termine di due anni i GP dovranno adempiere obbligatoriamente alle norme di cui sopra e con il 31.12.2021 verranno definitivamente a cadere le NCGP.Durante questo periodo transitorio un GP può scegliere in qualsiasi momento di adeguarsi in maniera irrevocabile ai nuovi standard. Fatta questa scelta il GP dovrà avvisare la propria società di Audit (e raccomandiamo un contestuale avviso anche all’OAD di appartenenza). Si raccomanda ai GP che sono membri di un OAD il quale non prevede che l’affiliato disponga di un ufficio di revisione, avvisino di questo passaggio direttamente il proprio OAD. 

Entro il 31 dicembre 2022 il gestore patrimoniale, il trustee e il saggiatore del commercio dovrà ottenere l’approvazione di assoggettamento alla vigilanza di un OV (la richiesta va depositata presso un OV con sufficiente anticipo) e inoltrare ufficialmente la domanda di autorizzazione alla FINMA. In caso contrario dovrà cessare la propria attività. 

Quanto precede è già stato espresso in maniera schematica nel seminario sulle LISFI/LSERFI pubblicato sul nostro sito (cfr. pagine 66 e 67 del corso). 

Chi non svolge una attività soggetta alle nuove leggi non può chiedere l’autorizzazione alla FINMA.


Nel prossimo numero della newsletter riporteremo una serie di domande/risposte sulle casistiche più comuni. 


Casella Postale 6164
091 - 924 98 53

segretariato@oadfct.ch
comitato@oadfct.ch

www.oadfct.ch